Non avrei saputo dirlo meglio

«Estrema temerità mi è parsa sempre quella di coloro che voglion far la capacità umana misura di quanto possa e sappia operar la natura, dove che, all’incontro, non c’è effetto alcuno in natura, per minimo che esso sia, all’intera cognizion del quale possano arrivare i piú specolativi ingegni. Questa cosí vana prosunzione d’intendere il tutto non può aver principio da altro che dal non avere inteso mai nulla, perché, quando altri avesse esperimentato una volta sola a intender perfettamente una sola cosa ed avesse gustato veramente come è fatto il sapere, conoscerebbe come dell’infinità dell’altre conclusioni niuna ne intende.»

(Galileo Galilei, Dialogo sopra i due massimi sistemi tolemaico e copernicano)

Annunci