Solo per Tolkienmaniaci: modo italiano per le tengwar 100% fonetico

Chiunque ha letto Il signore degli anelli probabilmente si ricorda dello speciale alfabeto che gli elfi usano per scrivere il proprio linguaggio: si tratta solo di un dettaglio all’interno della storia di Tolkien, ma questo dettaglio ha avuto un notevole successo anche al di fuori della storia della Terra di Mezzo: la scrittura inventata da Tolkien è infatti estremamente affascinante, e lo stesso Tolkien, nelle appendici del romanzo, in pratica incoraggia i lettori a giocare con la sua invenzione e ad applicarla alle lingue moderne.

Di conseguenza è nata una comunità di appassionati che si è divertita a creare modi per la trascrizione di ogni lingua comune (a partire dall’Inglese), ed al giorno d’oggi è facile trovare modi per tutte le lingue europee come il tedesco, il francese e, grazie ad un appassionato che risponde al nome di Marco Barisione, anche per l’italiano. [EDIT: sono venuto a conoscenza che un altro modo è stato scritto da Marco Trucillo e pubblicato qui. I due modi sono molto simili]

Una cosa da tenere in mente è che non esiste un modo “giusto” per fare una trascrizione. Infatti Tolkien quando descrive il suo alfabeto si rifiuta di fornire associazioni precise: appunto per mantenere il sistema flessibile Tolkien dà alcune linee guida, associandole alle varie lingue parlate nei suoi romanzi, ma non fornisce nessun sistema d’uso ufficiale, nemmeno per l’inglese.

Il modo Barisione, essendo l’unico modo mai pubblicato su internet, è in pratica il modo standard per scrivere in italiano con le tengwar. Ma ciò nonostante ho voluto divertirmi a creare un altro modo: quello di Barisione è infatti un modo che ha diversi pregi (usa regole standard, è facile da imparare e immediato da usare) ma, almeno secondo me, ha anche qualche difetto. In particolare, non sfrutta al meglio le possibilità di scrittura fonetica che le tengwar offrono. Questo punto può risultare un po’ oscuro a chi non si è mai fermato a riflettere sull’associazione fra lettere e suoni in una lingua, ma penso che un po’ tutti a scuola ci siamo resi conto che l’italiano, sebbene sia abbastanza semplice da scrivere, non è sempre una lingua che “si scrive come si legge”: ad esempio la lettera “C” può essere pronunciata “dura” come in “casa” o “morbida” come in “aceto”, oppure le vocali sono 5 nella lingua scritta ma 7 nella lingua parlata (la “E” e la “O” possono essere sia aperte che chiuse). Insomma il modo in cui noi scriviamo non è 100% fonetico, ma è fortemente dettato da regole ortografiche che nel migliore dei casi sono dettate dalla facilità d’uso, e nel peggiore sono semplicemente arbitrarie.

Questo “problema” è ancora più forte nella lingua inglese (i bambini inglesi sono terrorizzati quando devono imparare a compitare le parole); e evidentemente Tolkien volle “approfittare dell’occasione” offerta dal suo nuovo alfabeto per fare una piccola rivoluzione ortografica: nell’Appendice E de Il signore degli anelli l’autore spende molte parole a spiegare come ogni lettera corrisponde ad uno ed un solo suono.

Diversi anni fa, quando lessi per la prima volta Il signore degli anelli, ed ero quindi nel pieno della fascinazione per quell’epico pezzo di letteratura, mi venne l’idea di vedere se era possibile creare un altro modo per l’italiano applicando rigorosamente le regole fonetiche tracciate da Tolkien: ovvero dimenticare ogni regola ortografica che ci hanno insegnato alla scuola elementare e assegnare ad ogni suono della lingua italiana una simbolo solo, in modo da avere veramente una lingua che “si scrive come si legge”. Usando l’alfabeto occidentale per questo scopo ci si scontra con troppi ostacoli, forse non è del tutto impossibile, ma è comunque estremamente faticoso trovare un modo di rappresentare tutti i fonemi dell’italiano. Quello che ho scoperto col mio “gioco” è che invece le tengwar di Tolkien non solo permettono di raggiungere lo scopo, ma anche di farlo in modo estremamente elegante.

Il modo che ho creato è descritto qui sotto (ovviamente tralascio le regole base di scrittura con le tengwar, che possono essere lette nell’appendice E de Il signore degli anelli, o anche su diversi siti internet. Alcune scelte possono sembrare poco intuitive a prima vista, ma chi conosce un po’ di fonetica italiana e di scrittura tengwar si accorgerà che in fondo non ho fatto altro che seguire le indicazioni di Tolkien con poche eccezioni.

Consonanti

Le associazioni sono illustrate in questa tabella, costruita modificando la tabella usata da Tolkien nell’appendice in modo da avvicinarsi alla tavola dell’alfabeto fonetico internazionale. Per ogni tengwa è scritto il suono, rappresentato con il corrispondente simbolo dell’alfabeto fonetico, accompagnato da una parola di esempio. I suoni usati dalla lingua italiana sono quelli con lo sfondo giallo, per completezza oltre a questi ho voluto riempire la tabella anche con altri fonemi, usati in altre lingue, e per cui è abbastanza immediato associare una tengwa. Non tutti questi suoni sono importanti, e la maggior parte possono essere tranquillamente ignorati; alcuni però possono essere utili per poter trascrivere tutte quelle parole straniere che ormai fanno parte del vocabolario italiano.

Alveolari Dentali Labiali e Labializzate Palatali e Postalveolari Velari Laringali
Esplosive Sorde 01_t_tengwar/t/ testa 02_p_tengwar/p/ palla 03_k_tengwar/k/ chiesa
Sonore 04_d_tengwar/d/ dado 05_b_tengwar/b/ baro 06_g_tengwar/g/ gara
Fricative Sorde 07_s_tengwar/s/ stare 08_th_tengwar/θ/ thick (inglese) 09_f_tengwar/f/ filo 10_S_tengwar/ʃ/ sci 11_ch_tengwar/x/ achtung (tedesco) 12_h_tengwar/h/ hello (inglese)
Sonore 13_z_tengwar/z/ sdegno 14_dh_tengwar/ð/ that (inglese) 15_v_tengwar/v/ vero 16_Z_tengwar/ʒ/ Jean (francese) 17_gh_tengwar/ɣ/ ağa (turco)
Affricate Sorde 18_ts_tengwar/ʦ/ azione 19_c_tengwar/ʧ/ cielo
Sonore 20_dz_tengwar/ʣ/ zero 21_dZ_tengwar/ʤ/ gelo
Nasali 22_n_tengwar/n/ nero 23_m_tengwar/m/ mare 24_gn_tengwar/ɲ/ bagno 25_ng_tengwar/ŋ/ sing
Semivocali (approssimanti) 26_R_tengwar/ɹ/ car (inglese) 27_w_tengwar/w/ quasi 28_y_tengwar/j/ Mario 29_G_tengwar/ɰ/ pagar (spagnolo)
Vibranti 30_r_tengwar/r/ rana
Laterali 31_l_tengwar/l/ lana 32_L_tengwar/ʎ/ aglio

 

Spero che le associazioni siano abbastanza intuitive (intendo intuitive per chi già è pratico con le tengwar). Le novità più grosse sono l’uso di ben quattro tengwar per coprire la esse e la zeta, in modo da distinguere la pronuncia sonora da quella sorda: per raggiungere lo scopo bisogna necessariamente impiegare il “ricciolo” aggiunto alle tengwar Tinco e Ando, in modo da rappresentare con un solo simbolo i due suoni che di solito vengono scritti con la zeta (Tolkien spiega che questo ricciolo è usato per descrivere una esse che segue una consonante). Inoltre Tolkien non parla mai del suono “gli” che si trova in italiano, come nella parola “aglio”: per fortuna la tengwa Alda può essere impiegata allo scopo senza creare troppe ambiguità: trovo che la somiglianza con Lambe (univocamente usata per la elle) rende la scelta piuttosto obbligata.

Per alcuni la distinzione fra vocali e semivocali può sembrare una finezza eccessiva e difficile da usare, in parte lo capisco, ma dato che l’italiano è una lingua piena di vocali trovo che l’impiego di semivocali migliora molto la scrittura (l’esempio principe è la parola “aiuola”, la cui trascrizione è inserita fra gli esempi forniti in fondo a questo post).

Vocali

Chi ha già provato a scrivere con le tengwar dovrebbe già sapere la regola base per scrivere le vocali: in lingue come l’italiano ogni vocale è rappresentata da un segno diacritico sovrascritto alla consonante precedente.

Come ho già accennato nell’introduzione, per le vocali bisogna trovare un modo per distinguere le vocali aperte e chiuse. Il modo migliore è raddoppiare l’accento, una cosa a cui Tolkien accenna allo scopo di fornire un modo di scrivere vocali lunghe (ma in italiano non si usa scrivere la lunghezza delle vocali, quindi questo accorgimento può essere tranquillamente riciclato al nostro scopo). Il risultato è quindi questo:

33_a_tengwar /a/ come in casa

 

34_eaperta_tengwar /ɛ/ come in pèsca (frutto)

 

36_echiusa_tengwar /e/ come in pésca (atto del pescare)

 

/i/ come in filo

 

35_oaperta_tengwar /ɔ/ come in còro

 

37_ochiusa_tengwar /o/ come in sórdo

 

39_u_tengwar /u/ come in muro

 

Accento tonico

In italiano a volte è doveroso esplicitare l’accento tonico: l’esempio classico è “capitano”, che a seconda dell’accento può assumere tre diversi significati (càpitano, capitàno, capitanò). Tolkien non fornisce mai un modo per rappresentare l’accento tonico tipico della lingua italiana (nell’inglese e nelle lingue elfiche l’accento è sempre determinato senza ambiguità dalla parola stessa, secondo alcune regole). Esiste però un segno diacritico poco conosciuto, un trattino sottoscritto, purtroppo al momento non ricordo quando e come lo usa Tolkien. Comunque l’importante è che esiste e che è disponibile nei font diffusi su internet. L’ambiguità del “capitano” quindi può essere risolto così:

tengwar_capitano

Consonanti doppie

Tolkien accenna alla possibilità di usare un segno orizzontale al di sotto della tengwa per indicare che si tratta di una consonante doppia. Personalmente uso sempre questo accorgimento, trovo che sia molto utile per alleggerire la scrittura. Esempio – ballottaggio:

 

tengwar_ballottaggio

 

Esempi

tengwar_scienzaScienza

tengwar_popoloPopolo

tengwar_aiuolaAiuola

tengwar_marioMario

tengwar_pagliaccioPagliaccio

tengwar_azioneAzione

tengwar_mezzeriaMezzeria

tengwar_cuocoCuoco

Se avete avuto la pazienza di arrivare fino in fondo…

Ho cercato di non perdermi nei dettagli e rimanere sull’essenziale (e ciò nonostante è venuto fuori un articolo decisamente lunghetto), per cui immagino che chi è determinato a scrivere con le tengwar abbia diverse domande. Lo spazio dei commenti è qui per questo! Ogni domanda, critica, o segnalazione di errori è benvenuta. Ad ogni modo credo che scriverò altri articoli sulle tengwar per coprire tutti i dettagli che ho volutamente tralasciato in questo articolo (ad esempio, come scrivere le tengwar usando un qualunque pc…).

Annunci